domenica 10 gennaio 2016

A PIEDI SUL DOSS TRENTO

Cosa facciamo oggi? E' da tutta la mattina che nella nostra famiglia gira questa domanda...

Pulizie da fare, compiti da finire, il tempo variabile non aiuta a decidere... pensiamo e ripensiamo e alla fine decidiamo: Doss Trento!

Generalmente questa meta non è molto consigliabile nei pomeriggi invernali perchè è tutto in ombra, ma oggi il sole non c'è e quindi questo non influisce sulla nostra decisione.

Siamo contenti tutti... Gabriele e Beatrice prevedono partite di pallavolo e calcio nel grande prato davanti al mausoleo, mamma e papà che almeno oggi se la prendono con calma e anche Oliver, il nostro cagnolone, che potrà passare il pomeriggio a correre libero e felice.

La partenza della strada degli Alpini che porta alla cima della "Verrucca" è nel piazzale Divisioni Alpine (ingresso da via Brescia, a salire dopo Piedicastello).

L'orario di apertura del cancello è tutti i giorni dalle ore 09.00 alle ore 19.00 nel periodo estivo (ora legale); 9.00 - 16.30 nel periodo invernale (ora solare). 
La strada è tutta asfaltata quindi adatta ai passeggini.


Il panorama sulla città rende questa passeggiata molto affascinante e molti sono i punti di osservazione attrezzati con terrazzini e panchine.




Suggestivo il passaggio nella galleria degli Alpini con la grande statua di Santa Barbara.

Penso sia interessante anche il museo degli alpini ma noi lo abbiamo sempre trovato chiuso.

In poco meno di venti minuti si arriva in cima.
Il mausoleo visto da vicino è davvero imponente. 



All'interno sono conservate le spoglie dell'irredentista Cesare Battisti e una piccola mostra fotografica ne racconta la storia.

Una serie di cannoni davanti al mausoleo ed il grandissimo prato pianeggiante fanno la felicità dei bambini, che subito si mettono a correre e a giocare.

La vista sulla città da qui è notevole ed emozionante... il castello del Buonconsiglio, il Duomo, Torre Verde, il Muse... tutto in un colpo d'occhio!

  


Ci godiamo il panorama e dopo aver fatto merenda continuiamo sul sentiero che costeggia il prato e ci porta in poco tempo di nuovo sulla strada principale.




Attenzione se si ha un cane... perché IN TEORIA non potrebbe accedere alla parte antistante il mausoleo...