domenica 24 aprile 2016

GUFYLAND E CASTEL TIROLO

La settimana scorsa ci siamo persi il volo dei rapaci di Marostica ed oggi abbiamo pensato di rimediare.


A Tirolo, a pochi chilometri da Merano, sulla collina del magnifico castello, c'è  GUFYLAND, il centro di recupero dell'avifauna di Castel Tirolo, che offre cura e rifugio ai rapaci feriti o in difficoltà.


Il compito primario del centro è quello di curare gli uccelli per poi reintrodurli in natura. 

Gli uccelli incapaci di tornare a vivere nel proprio habitat  trovano una nuova casa in una delle 24 voliere  dove possono essere osservati dai visitatori che con il loro ingresso contribuiscono al finanziamento del centro.

Le voliere sono raggiungibili tramite un sentiero naturalistico di circa 300 metri.


         


La parte più affascinante della visita è la dimostrazione di volo, resa possibile dalla favorevole posizione collinare.

Tutti i giorni, alle 11.15 ed alle 15.15 vengono lasciati volare liberamente sulla collina di Castel Tirolo aquile, falchi, avvoltoi, gufi e poiane, tutti nati in cattività.

La dimostrazione dura circa una quarantina di minuti ed offre la possibilità di ammirare il volo di questi bellissimi animali e di scoprire moltissime informazioni sulla loro vita, sulle loro abitudini e sui pericoli a cui sono esposti.

Noi abbiamo partecipato a quella delle 15.15.

Siamo arrivati a Tirolo verso le 14.30, (da Trento ci vuole circa un'ora e un quarto) abbiamo parcheggiato nel parcheggio a pagamento 


vicino alla banca e al punto informazioni (il più vicino al centro) e ci siamo incamminati verso il castello. 


Si attraversa il  bellissimo paese di Tirolo e dopo la chiesa si segue la strada asfaltata che porta verso il castello.





Dopo una ventina di minuti e con un paesaggio fantastico si raggiunge il castello. La strada è assolutamente adatta a passeggini.


Oltrepassato il castello, sulla destra troviamo il centro.





Abbiamo visto sfrecciare sopra le nostre teste, messi un pò in difficoltà dalla giornata ventosa e senza sole, affascinanti ed abilissimi rapaci



che con l'eleganza del loro volo ci hanno tenuti con il naso all'insù ammirati per tutto il tempo.

Bravissimi anche  l'addestratore e i suoi collaboratori.
La visita è stata condotta la visita in doppia lingua.








I cani sono ammessi ovviamente al guinzaglio ma devono stare dietro lo steccato, in modo da non essere visti dagli animali in volo.

Noi, avendo in programma anche la visita al castello, abbiamo lasciato Oliver a casa. Al castello infatti non può entrare.

Anche la visita al castello è stata molto interessante anche se l'abbiamo fatta un pò in fretta visto che chiude alle ore 17. Se si vuole fare tutto il consiglio è di dedicare tutta la giornata per fare quest'escursione.




La parte più bella del castello è la stanza dei travestimenti. Qui i bambini si possono travestire da dame, cavalieri, re e giullari.
Inutile dire che la maggior parte del tempo dedicato alla visita lo abbiamo passato qui.


  




Siamo riusciti comunque anche a prenderci un attimo di pausa nello splendido giardino prima di riprendere la strada per Tirolo




e chiudere per ultimi la porta del castello!


Per chi fosse in compagnia di un amico a quattro zampe al ristorante Mair Am Ort


c'è un menù tutto dedicato a lui!



Per oggi è tutto, e dal nostro giullare di corte un arrivederci alla prossima avventura!